Callout piè di pagina: contenuto

Meditazione per l’Ostilità

Il nostro più grande nemico siamo noi stessi. L’ostilità verso se stessi e il cercare di autosabotarsi, deriva dal non accettarsi. Istintivamente rigettiamo le possibilità che la vita ci offre, perdendo di vista il vero dono che è questa esperienza umana vissuta dalla nostra unica prospettiva. Questa meditazione di Kundalini Yoga aiuta ad eliminare l’ostilità che abbiamo verso noi stessi, dandoci supporto e consapevolezza dall’interno.

Come praticare la meditazione per l’ostilità

Siedi con la schiena dritta. Mantieni la parte superiore del corpo ben dritta. Mudra: con le braccia rilassate lungo il corpo, porta le mani verso il petto a livello del cuore. Fai dei pugni con il pollice che rimane verso l’alto. Le dita delle mani piegate ed i pollici si toccano. Gli occhi sono aperti e guardano la punta del naso. Inspira dal naso, espira dalla bocca. Inspira dalla bocca ed espira dal naso. Il respiro è controllato, lento e profondo. Per finire. Inspira e allunga le braccia verso l’alto sopra la testa, mantieni l’allungamento e fai 3 respiri profondi. Rilassa.

Minuti

Inizia con 3 minuti. Gradualmente aumenta fino ad arrivare ad 11 minuti. Non superare i 22 minuti per sessione.

Benefici

  • Aiuta ad eliminare l’ostilità verso se stessi
  • Permette di processare sentimenti di rancore e odio
  • Facilita a lasciare andare meccanismi autosabotatori
  • Dona profonda consapevolezza verso se stessi
  • Aiuta a perdonare e perdonarsi
  • Connette con il potere personale
  • Risveglia l’amore ed il rispetto per se stessi
  • Disintossica i polmoni e aiuta a respirare meglio
  • Apre gli orizzonti a nuove prospettive
↓ GUARDA IL VIDEO ↓
↓ KRIYA E MEDITAZIONI ↓

Sul nostro canale YouTube trovi kriya, meditazioni e lezioni yoga online di Kundalini Yoga in italiano.
Entra anche tu a far parte della nostra comunità yoga online Vibrant Kundalini e cambia la tua vita a partire da oggi.

 

Pulsante torna in alto