skip to Main Content

I Blocchi del Corpo

Imparare ad usare i Blocchi del Corpo, chiamati anche Bandhas, è essenziale nella pratica del Kundalini Yoga.

L’energia Kundalini, stimolata dalle tecniche del Kundalini Yoga, sale dalla base della spina dorsale fino a raggiungere la corona sopra la nostra testa. In questo viaggio la Kundalini nutre tutti i centri energetici, chiamati anche Chakra. I blocchi del corpo servono proprio ad indirizzare l’energia Kundalini e ad aiutarla a salire dal coccige fino alla corona.

Se siamo in grado di eseguire questi blocchi correttamente potremo sperimentare il potere dell’energia Kundalini in modo completamente sicuro, aprendo i portali che conducono alla nostra essenza ed allo sviluppo del nostro vero potenziale.

I blocchi del corpo sono tre in totale: Mula Bandh, Jalandhara Bandh e Uddiyana Bandh. Rispettivamente, e per semplificare, li chiameremo blocco della radice, blocco del collo e blocco del diaframma. Ognuno di esso rappresenta una sorta di portale, che aiuta l’energia Kundalini a salire al prossimo livello.

In ogni lezione di Kundalini Yoga due di questi blocchi in particolare vengono usati sempre: quello della radice e quello del collo. E’ molto importante impararli tutti e tre però e vanno praticati, individualmente o simultaneamente, finché non si è in grado di eseguirli naturalmente. Vediamoli insieme.

Mula Bandh ~ Blocco della Radice

Il blocco della radice è fondamentale in quanto è il portale per l’energia Kundalini stessa: è quello più vicino alla fonte dell’energia Kundalini e la sua azione è la più diretta e significativa. Esso risveglia l’energia dormiente, che passando attraverso la spina dorsale, raggiunge e nutre i chakra superiori.

Solitamente viene utilizzato alla fine di ogni esercizio. Il Mula Bandh viene applicato non solo per risvegliare l’energia dormiente e distribuirla in tutti i chakra, ma anche per integrare l’esperienza dell’esercizio nel nostro corpo.

È fondamentale imparare ad eseguire questo blocco correttamente così da ottenere i massimi benefici dalla nostra pratica. Saperlo applicare infatti ci rende più radicati, calmi e sicuri, poiché lavora con il chakra della radice che ci connette direttamente con la Terra.

Come applicare il Blocco della Radice in Kundalini Yoga:

Contraiamo tre diverse aree una alla volta: il perineo, gli organi sessuali ed il punto Navel. Quando tutte e tre sono attive, sentiremo una forte connessione con la Terra e maggiore radicamento e stabilità. Inizia così:

  • Il bacino è retroflesso e l’osso sacro va verso terra, la colonna è allineata.
  • Contrai per prima l’area del perineo, lo spazio tra i genitali e l’ano, sede del nostro primo chakra.
  • Ora contrai l’area degli organi sessuali, mantenendo la prima contrazione.
  • Mantenendo la contrazione del perineo e degli organi sessuali, contrai infine il punto navel, che si trova sotto l’ombelico.
  • Senti le fondamenta del tuo corpo forti e stabili. Inspira contrai, espira rilassa. Vai avanti per qualche minuto.
  • Chiudi gli occhi e concentra la tua attenzione su ogni singola contrazione e sul sentirti connesso con la Terra.

Jalandhara Bandh ~ Blocco del Collo

Applichiamo Jalandhara Bandh in quasi ogni esercizio di Kundalini Yoga che eseguiamo, specialmente quelli seduti ed in meditazione. Il blocco del collo è infatti il portale che connette con i chakra superiori e con le dimensioni elevate e sottili dell’esistenza.

Abbiamo visto che l’energia Kundalini sale dalla base della colonna fino al cranio e se questo blocco non è applicato correttamente, l’energia si fermerà al livello della gola e potrebbe causare capogiri e un senso di disorientamento. Applicarlo è semplice, basta pensare ad allungare la parte posteriore del collo e portare la corona della testa in allineamento con il resto della colonna.

Naturalmente il nostro collo tende ad avere ha una leggera curvatura che sorregge la testa. Jaladhara Bandh va a diminuire, se non eliminare del tutto, la naturale curvatura tra collo e testa, per creare un allineamento interiore della colonna dove l’energia Kundalini può passare indisturbata e raggiungere la testa.

Come applicare il Blocco del Collo in Kundalini Yoga:

  • Siedi con la schiena dritta. Le spalle sono rilassate e lontane dalle orecchie, il petto rimane aperto.
  • Porta il mento leggermente verso il petto, allungando bene la spina dorsale e lasciando il collo ben dritto.
  • Concentrati non tanto sull’abbassare il mento, ma sull’allungare la parte posteriore del collo.
  • Mantieni i muscoli del viso, collo e spalle rilassati.

Uddiyana Bandha ~ Blocco del Diaframma

Questo blocco non viene utilizzato quanto i due precedenti in Kundalini Yoga, tuttavia è molto importante sapere eseguire tutti e tre. Uddiyana Bandh è il portale che connette il terzo chakra sede del nostro potere personale, con il centro del cuore sede della compassione.

Mi raccomando esegui questo blocco solo a stomaco vuoto e solamente dopo una completa espirazione. Consigliamo sempre di farlo in presenza di un insegnante esperto in quanto Uddiyana Bandh è molto potente. Cercate sempre un insegnante qualificato specialmente se siete all’inizio e ricordatevi di essere sempre gentili con voi stessi.

Come applicare il Blocco del Diaframma in Kundalini Yoga:

  • Siedi con la schiena dritta. Inspira profondamente, espira completamente e trattieni. Non inspirare di nuovo. Va applicato solamente quando abbiamo espirato tutta l’aria fuori.
  • Contrai l’intera area addominale e indirizzala verso l’alto, come se venisse risucchiata in direzione del cuore.
  • La colonna vertebrale si allunga per creare spazio. Tutti gli organi interni vengono risucchiati verso l’interno e verso l’alto.
  • Mantieni il blocco per 10-60 secondi, a seconda della tua capacità.
  • Importante: per rilasciare il blocco rilassa prima la pancia e poi inspira profondamente. Non ispirare senza aver prima rilassato la pancia.

Maha Bandh

Quando eseguiamo i tre blocchi del corpo simultaneamente creiamo un quarto blocco che viene chiamato Maha Bandha ~ il Grande Blocco. Esso ha enormi benefici per la salute dell’individuo, in particolare per il sistema nervoso, digestivo ed immunitario e per tutti gli organi interni.

Il Kundalini Yoga è semplicemente lo srotolarsi di te stesso, per trovare il tuo potenziale, la tua vitalità e arrivare alle tue virtù. Non c’è niente fuori di te, tu sei tutto. Tu sei il magazzino della tua totalità.” Yogi Bhajan

↓ GUARDA IL VIDEO ↓
↓ KRIYA E MEDITAZIONI ↓

Sul nostro canale YouTube trovi kriya, meditazioni e lezioni yoga online di Kundalini Yoga in italiano.
Entra anche tu a far parte della nostra comunità yoga online Vibrant Kundalini e cambia la tua vita a partire da oggi.

 

Back To Top